Per contatti chiami il:   +39.0736/85.63.27

Il Monte Vettore

Il Monte Vettore - Monti Sibillini

Il Monte Vettore (dal latino Victor, vincitore) è il rilievo montuoso più alto dei Monti Sibillini, con i suoi 2.476 metri di altitudine. È situato nell’appennino centrale al confine tra Umbria e Marche. La sua vetta, che si trova nel territorio della regione Marche, è la più alta di un arco montuoso che ha una caratteristica forma ad “U” e che comprende, seguendo l’arco da ovest a est, Quarto San Lorenzo, Cima del Redentore (2448 m), Cima del Lago, il Vettore stesso, Monte Vettoretto (2032 m) e Monte Torrone (2102 m).

Sulla pendice nord del Monte Vettore, nella conca naturale abbracciata dall’arco montuoso, a 1.941 metri di quota si trova il Lago di Pilato mentre la facciata esterna dell’arco montuoso domina il Pian Grande di Castelluccio di Norcia, una vallata ricca di coltivazioni di lenticchia. Dalla vetta del monte si può ammirare in giornate limpide il Gran Sasso a sud-est e il Terminillo a sud-ovest, il litorale marchigiano e l’Adriatico ad est.

Il Monte Vettore presenta una fascia trasversale di ghiaia che è detta la strada delle fate. La leggenda popolare narra che una volta, le fate, si siano fermate più a lungo a danzare con i giovani di Pretare e che per non essere sorprese all’alba, fuggirono con tanta precipitazione da lasciare le loro impronte sulla montagna, creando così la loro strada. Il racconto è noto sia agli studiosi delle tradizioni popolari che ai valligiani.

Oggi è meta di migliaia di turisti che tutti gli anni giungono da tutta Europa, ed anche oltre, per giungere alla sua vetta e scrutare il cielo dalla posizione più alta e più bella di tutti i Monti Sibillini. Il percorso è il medesimo che si deve compiere per giungere al Lago di Pilato, con la sola eccezione che bisogna proseguire per un’altra ora di cammino risalendo il sentiero evidente con un dislivello di circa 500 mt.

.: Guarda subito il percorso per raggiungere il Lago di Pilato da Foce

Condividi!