Per contatti chiami il:   +39.0736/85.63.27

Le Camere

Camere Hotel Rifugio Taverna della Montagna a Foce di Montemonaco sui Monti Sibillini

L’Hotel Rifugio Taverna della Montagna è ubicato nel cuore di Foce di Montemonaco in provincia di Ascoli Piceno immerso nel versante della Regione Marche del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Foce di Montemonaco è anche denominato il paese dell’acqua in quanto attraversato dalle acque cristalline del Fiume Aso che nasce ai piedi del Monte Vettore. Aria pura, cieli azzurri e limpidi e colori forti ed accesi che dominano questo paradiso incontaminato, sono solo alcune delle caratteristiche che rendono questa località unica nel suo genere.

Il Ristorante

Bar Ristorante Taverna della Montagna a Foce di Montemonaco sui Monti Sibillini

Il Ristorante Taverna della Montagna di Foce di Montemonaco è ubicato al piano terra della struttura ed attrezzato per poter ospitare comodamente oltre 200 persone suddivise in due sale attigue. I grandi camini sono sicuramente molto scenografici ma anche di grande sostanza poiché, durante il periodo invernale, permettono di riscaldarsi piacevolmente magari sorseggiando un buon bicchiere di vino delle terre marchigiane.

Sala Conferenze

Sala Conferenze Rifugio Taverna della Montagna a Montemonaco sui Monti Sibillini

La Taverna della Montagna è una delle poche strutture nel Comune di Montemonaco ad essere dotata di una Sala Conferenze. Gli ampi spazi ci permettono di poter ospitare convention, meeting aziendali, workshop e riunioni private oltre ad essere idoni anche per presentazioni o dimostrazioni di qualsiasi genere.

La Sala Conferenze è completamente attrezzata con proiettore a schermo gigante, lavagna luminosa, microfono ed impianto audio per accogliere fino a 70-80 persone a sedere su comode poltroncine.

Chi Siamo

A causa del Sisma del 26 e 30 Ottobre 2016, la nostra Struttura è chiusa. Ci scusiamo con la clientela e faremo il possibile per poter riprendere la nostra attività quanto prima possibile. Desideriamo ringraziare tutti coloro che, in questo triste momento, ci hanno contattato e sostenuto.
Roberto e Melania

L’Hotel Ristorante Rifugio Taverna della Montagna si trova a Foce di Montemonaco, un piccolo paese che sorge a 960 mt. s.l.m. distante solamente 9 km da Montemonaco all’interno del magnifico Parco Nazionale dei Monti Sibillini a cavallo tra la Regione Marche e l’Umbria. Il territorio è dei più imponenti del Comune di Montemonaco tanto da richiamare a sè migliaia di persone tutti gli anni. Questo antico villaggio di pastori è incastonato in una vallata tra la catena del Monte Vettore e quella del Monte Sibilla, leggendaria altura che ha richiamato l’attenzione di esploratori e cavalieri per oltre 1.000 anni.

Un’immensa prateria contornata dalle vette che si ergono prepotentemente verso il cielo oltrepassando facilmente i 2.000 mt., rappresenta il punto di partenza per diversi percorsi tra cui il più rinomato e prestigioso è quello che conduce al Lago di Pilato, non facile ma estremamente suggestivo. Ci troviamo in un habitat ricchissimo di specie di animali, protetti e non, come l’Aquila Reale, il Camoscio, il Falco Pellegrino, il Gufo Reale, il Capriolo, il Cinghiale, il Capriolo, il Cervo, il Lupo Appenninico e tantissimi altri che nei Monti Sibillini hanno trovato un luogo dove poter vivere in libertà in un territorio incontaminato, ricchissimo di storia e scenari mozzafiato.

L’Hotel Ristorante Rifugio Taverna della Montagna vi aspetta con le sue 20 camere, calde ed accoglienti e con gli oltre 200 posti a sedere nella sala ristorante per cogliere i sapori intensi e gustosi dei Monti Sibillini.

 “ll Monte Vettore (2.476 mt.) e il Monte della Sibilla (2.173 mt.) racchiudono Foce come in uno scrigno, dove il confine tra la realtà e la leggenda appare indefinito, vago, avvolto in un alone di vecchi ricordi. [….] Il Monte della Sibilla attende chi vorrà percorrere le sue aeree creste, dove il cielo, almeno per un istante, appare più vicino al sorriso di chi è ancora capace di sorridergli e crede all’infinito nascosto in ognuno di noi.”

Condividi!